Motomondiale
Carattere

Davanti ai 92.300 spettatori del Misano World Circuit Marco Simoncelli, Marc Marquez vince per la prima volta il GP della Repubblica di San Marino classe MotoGP, davanti a Smith e Redding. Quinto posto per Valentino Rossi seguito da Petrucci. Caduta per Jorge Lorenzo in un Gran Premio stravolto dalla pioggia.

Una gara così caotica e ricca di colpi di scena non si era mai vista. A stravolgere tutto il lavoro di messa a punto svolto nei giorni scorsi dai team, ci ha pensato il meteo con una pioggia inaspettata che, seppur di breve durata, ha costretto i piloti a due cambi moto.

Il gran premio inizia nel segno di Jorge Lorenzo, subito in testa ma braccato da Marquez e Rossi. Giro dopo giro la pioggia, comparsa sin dall'inizio con qualche goccia sporadica, si fa insistente tanto che tra il sesto e il settimo passaggio i piloti rientrano ai box per effettuare il cambio moto, ad eccezione di Smith che decide di rischiare proseguendo la gara con la moto in configurazione da asciutto.foto lorenzo rossi marquez gara motogp misano 2015

Rientrati tutti nuovamente in pista, dopo qualche giro di assestamento, i piloti riacquisiscono le posizioni originarie, con il trio di testa formato da Lorenzo, Marquez e Rossi in vantaggio sul gruppone degli inseguitori di circa sette secondi.

Con il cessare della pioggia, verso metà gara, la traiettoria utile si asciuga e le gomme rain iniziano a consumarsi in modo evidente. Al diciottesimo dei ventotto giri previsti Marquez torna ai box, mentre Rossi (portatosi al comando) e Lorenzo continuano con le rain. Dal box segnalano a Jorge di rientrare, ma il maiorchino continua a braccare Rossi che inspiegabilmente non accenna a rientrare ai box.

Al ventesimo giro Lorenzo molla l'avversario e rientra per il cambio moto mentre Rossi affronta anche il ventunesimo giro con le rain. Solo al passaggio successivo il pesarese rientra ai box per effettuare il flag to flag, ma la sua strategia si rivela sbagliata, il ritardo rispetto agli avversari è consistente. Intanto Lorenzo, rientrato in pista con le slick perde il controllo della moto alla curva 15 e finisce la sua corsa in terra, senza conseguenze fisiche.

Rientrato in quinta posizione alle spalle di Redding ma con soli sette giri utili da percorrere, Rossi, deve colmare un GAP troppo ampio per poter raggiungere il giovane avversario inglese.

La gara si conclude quindi con la vittoria di Marc Marquez davanti a un audace Bradley Smith che con il secondo posto di oggi, festeggia il suo primo podio in carriera nella classe MotoGP. Il terzo posto va invece a Scott Redding seguito da un bravissimo Loris Baz. Rossi chiude la sua gara di casa con un buon quinto posto che, complice lo zero di Lorenzo, gli permette di incrementare il distacco in classifica generale a 23 punti.foto bradley smith motogp misano 2015

Onore al merito per Danilo Petrucci il quale, con il sesto posto finale di oggi, conferma la sua grande abilità nella guida su asfalto bagnato, prendendosi ancora una volta la bella soddisfazione di aver piazzato la Desmosedici GP14 Octo Pramac Racing davanti alle GP15 ufficiali di Iannone e Dovizioso, rispettivamente settimo e ottavo. Dani Pedrosa ed Aleix Espargarò, rispettivamente nono e decimo, chiudono la top ten.

Decisamente sfortunata la gara di Michele Pirro. Costretto a partire dai box con la moto da bagnato per un problema tecnico che mette K.O. la moto da asciutto poco prima del giro di ricognizione, il pilota pugliese è costretto ad abbandonare la gara, al nono giro, con le rain completamente usurate. Cadono oltre a Lorenzo anche De Angelis e Hernandez per un contatto reciproco durante il decimo giro.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1° :"E 'stata una gara strana, ma sono contento del risultato finale. E' difficile spiegare tutto quello che è accaduto durante la corsa, ma credo che il momento decisivo sia stato il secondo cambio gomme. E' lì che abbiamo fatto la differenza e - che ci crediate o no - non sono stato io a decidere tutto. Il team mi ha informato della situazione con la pit board e mi ha aiutato a decidere quando rientrare per cambiare moto, per questo desidero ringraziarli. Ringrazio anche la Honda! Noi continuiamo a lavorare e a fare del nostro meglio, anche se le possibilità di vincere il titolo sono pochissime, il nostro obiettivo per la fine dell'anno, resta quello di vincere più gare possibile!"

Bradley Smith - Monster Yamaha Tech 3 2° :"Sono entusiasta di questo risultato! E 'stato molto difficile prendere le decisioni giuste in gara, ho cercato di fare un paio di calcoli nella mia testa. Prima del via ho guardato il cielo e mi sono detto che se avrebbe piovuto, lo avrebbe fatto solo per un breve periodo e che l’asfalto si sarebbe asciugato rapidamente. Tuttavia ancora non sapevo come si sarebbe comportato il nuovo asfalto sotto la pioggia. La mia decisione di proseguire con le slick inizialmente perché ho perso il giro quando Jorge e Vale sono rientrati ai box, così ho continuato credendo che la pioggia avesse rallentato un po'. A questo punto, avevo già perso un sacco di tempo, quindi ho pensato che sarebbe stato meglio aspettare qualche giro e vedere cosa sarebbe successo. Ero consapevole che questo rischio che mi stavo prendendo avrebbe potuto funzionare e che probabilmente ci sarebbe stato un secondo cambio moto. Inoltre, continuavo a dire a me stesso che la fortuna aiuta gli audaci, questo mi ha motivato ancora di più ed ora sono qui! Questo risultato è molto emozionante per me. Dobbiamo cogliere opportunità come questa perché come team satellite lavoriamo duro ma facciamo fatica, il podio rimane fuori portata. Quindi io sono ancora più felice di regalare questo risultato alla squadra e agli sponsor e non vedo l'ora di tornare in pista in occasione della prossima gara."

Scott Redding - G 0,0 Marc VDS 3° :"Non avevo niente da perdere e quando è iniziato a piovere ho continuato a spingere, evidentemente un po’ troppo perché sono finito a terra.Pensavo che la gara fosse definitamente persa, ho continuato con le slick dopo il cambio moto e quando a un certo punto ho visto il mio nome al 4° posto ho pensato a un errore. E poi, eccomi qui, sul podio, non me lo aspettavo. Sono contento, perché il mio migliore risultato è arrivato in una situazione difficilissima. La mia scommessa ha pagato."

MOTOGP MISANO 2015 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia