Motomondiale
Carattere

Podio storico quello celebrato oggi al termine del GP d'Inghilterra. Sul difficile circuito di Silverstone, battuto da una pioggia incessante, Valentino Rossi centra la quarta vittoria stagionale (centododicesima in carriera) davanti ad uno zelante Danilo Petrucci e ad un coriaceo Andrea Dovizioso, per un altro podio tutto italiano a soli cinque mesi da quel GP del Qatar che ci ha fatto sognare.

Gara iniziata in modo anomalo con tutte le moto schierate in griglia in configurazione da asciutto, nonostante cominciassero a cadere le prime preoccupanti gocce d'acqua da un cielo particolarmente minaccioso. Al peggiorare della situazione, durante il giro di ricognizione, i piloti decidono di rientrare ai box per effettuare un doveroso cambio moto. Nel frattempo la direzione gara posticipa di 30 minuti la nuova procedura di partenza.

Allo spegnimento del semaforo Jorge Lorenzo, con la solita partenza sprint, guadagna la testa della corsa ma il momento di gloria dura solo un giro, giusto il tempo necessario a Rossi e Marquez di rodare le gomme. Mentre i due cominciano a guadagnare terreno Lorenzo fatica a mantenere la terza posizione e all'ottavo giro viene superato da Petrucci che, partito a fionda dalla diciottesima posizione si è portato a ridosso dello spagnolo. Anche Dovizioso supera "il Martillo" mentre un giro più tardi è il turno di Pedrosa.

Intanto Rossi e Marquez sembrano fare un altro sport, il ritmo impostato dai due è infernale ed al nono dei venti giri previsti il distacco fra lo spagnolo e Petrucci è di ben 7 secondi. Marquez tallona Rossi, lo studia e sembra in attesa del momento propizio per sferrare l'attacco, ma durante il tredicesimo giro il colpo discena : il campione del mondo in carica cade alla curva uno. Nessuna conseguenza per lui, solo una grande amarezza per aver rimediato il quarto zero stagionale.

Senza l'avversario più temibile alle calcagna e con l'ampio margine guadagnato Rossi allenta il ritmo, mentre Petrucci in lotta continua con Dovizioso, si sbarazza definitivamente di quest'ultimo ed inizia una rimonta incredibile che lo porta a soli 1.6 secondi da Rossi al diciassettesimo giro.foto podio motogp silverstone 2015 podio rossi petrucci dovizioso

Nelle ultime tre tornate Rossi mette al sicuro la vittoria riportando il GAP a 3 secondi, Petrucci taglia quindi il traguardo in seconda posizione, un grande risultato per il pilota umbro che festeggia così il primo podio in MotoGP davanti a Dovizioso. Bravissimo anche il forlivese autore di una strepitosa rimonta dall'undicesima posizione. Con il quarto posto finale invece Jorge Lorenzo limita i danni di una gara infelice, dove non sono mancati gli inconvenienti tecnici, lo spagnolo ha dichiarato a fine gara di avere avuto problemi di appannamento della visiera del suo casco.

Dani Pedrosa conclude la bagnata trasferta inglese con un buon quinto posto davanti a Scott Redding (6°) e Bradley Smith (7°). All'ottavo posto della classifica troviamo invece Andrea Iannone autore di una partenza poco efficace (è passato sul traguardo al primo giro in decima posizione). Il pilota di Vasto ha poi cercato di impostare una gara regolare che, grazie anche ad alcuni ritiri, gli ha consentito di chiudere il GP in ottava posizione e mantenere il quarto posto nella classifica generale del campionato, riducendo il suo distacco da Marquez a soli nove punti.

Oltre a Marc Marquez sono caduti Pol Espargaro, Stefan Bardl, Cal Crutchlow, Jack Miller e Yonny Hernandez che non è riuscito a completare il primo giro.

Con la vittoria di oggi Valentino Rossi si riporta in testa al mondiale con 236 punti, 12 in più di Jorge Lorenzo (secondo), mentre Marc Marquez mantiene la terza posizione con 159 pt. seguito da Andrea Iannone 150 pt. Risale in quinta posizione Andrea Dovizioso, con 120 punti, davanti a Smith.

Prossimo appuntamento fra due settimane con il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, in programma al Misano World Circuit.

Stay Tuned !

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 1° :"Quando ho visto Marc cadere sul mega schermo ho rallentato un pò perchè pensavo di avere un pò più di vantaggio ma alla fine questa è la MotoGP, non puoi rilassarti, tutti vogliono batterti. Spero che Danilo non abbia rischiato troppo perchè era il suo primo podio, speravo che non rischiasse troppo, sono dovuto rimanere concentrato perchè alla fine la situazione è peggiorata, c'era ancora più acqua e non volevo commettere errori. Ho guidato in modo molto scorrevole ma la moto era davvero grandiosa, mi sono divertito molto e mi sono adattato per guidare lungo le curve."

Danilo Petrucci - Octo Pramac Racing 2° : "Non capivo davvero perchè Valentino si avvicinasse così tanto giro dopo giro ma poi Dovizioso è arrivato quindi ho cercato di nuovo di spingere, ma la pioggia è cresciuta di intensità quindi avevo un pò paura. Poi ho visto che gli ultimi due giri Dovi ha preso un pò di distacco e quindi all'ltimo giro, all'ultima curva, ho cominciato a ridere, ridere, ridere e non mi sono neanche reso conto e ancora non lo faccio ora."

Andrea Dovizioso - Ducati Team 3° : "Sono veramente contento del terzo posto e voglio dire grazie alla mia squadra, perché stiamo davvero lavorando tanto per cercare di ritornare competitivi. Quella di oggi non è stata una giornata facile per tanti motivi: partivamo dalla quarta fila e io ho rischiato di cadere al via perché la gomma posteriore ha perso aderenza improvvisamente e mi sono ritrovato molto indietro. Nonostante questo sono riuscito a recuperare bene, arrivando anche in seconda posizione. E’ stata una gara davvero dura, con Petrucci è stata una bella battaglia e sono contento anche per il suo ottimo risultato. Alla fine stavamo prendendo tanti rischi sorpassandoci a vicenda, e in questo momento era troppo importante per noi tornare sul podio, per cui alla fine ho pensato soprattutto a difendere il terzo posto."

MOTOGP SILVERSTONE 2015 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia