Motomondiale
Carattere

Fra i due litiganti il terzo gode ! Ad Indianapolis è stato Marc Marquez a fare la parte del “terzo incomodo” vincendo la gara e sottraendo ad un agguerrito Jorge Lorenzo i sette punti che lo avrebbero proiettato ad una spanna dal leader del mondiale Valentino Rossi.

Una gara entusiasmante come poche altre negli ultimi 5 anni, animata dai duellanti di testa Lorenzo e Marquez che hanno tenuto con il fiato sospeso pubblico presente sugli spalti e telespettatori fino all’ultimo dei 27 passaggi compiuti, facendo registrare (l’uno dietro l’altro) addirittura durante il quart'ultimo giro quando le gomme erano praticamente "alla frutta", il nuovo record della pista.

La contesa si è conclusa in favore del campione del mondo in carica, capace di rifilare ben mezzo secondo al maiorchino proprio nel giro di chiusura. Marquez conquista così il terzo alloro stagionale consecutivo, nonché quinto successo negli ultimi cinque anni sul leggendario circuito della 500 miglia, mentre Honda raggiunge e festeggia l'incredibile traguardo dei 700 Gran Premi vinti.

Il terzo posto va invece ad un tenace Valentino Rossi che, scattato dall’ottava casella dello schieramento di partenza, in appena un giro è mezzo si è portato in quarta posizione all’inseguimento di un velocissimo Pedrosa, raggiungendolo e superandolo durante il diciassettesimo passaggio.foto valentino rossi podio motogp indianapolis 2015

Lo spagnolo però è rimasto "francobollato" all’avversario così gli ultimi giri sono stati animati, oltre che dalla contesa per il primo posto, dal duello fra il pesarese ed il catalano culminato sotto la bandiera a scacchi in favore del primo. Un ottimo risultato per Valentino che mantiene così la testa della classifica con 9 punti di vantaggio su Lorenzo.

Alle spalle di Pedrosa, un costante Andrea Iannone piazza in quinta posizione la sua Ducati GP15 chiudendo in modo soddisfacente un week end avverso. Alle spalle dell'abruzzese si classificano i due portacolori del team Monster Yamaha Tech 3, Bradley Smith (6°) e Pol Espargaro (7°).

Altro week end magro invece per Andrea Dovizioso, costretto ad una difficile ed impegnativa rimonta fino alla nona posizione, dopo essere scivolato in ultima posizione a causa di un dritto di Cal Crutchlow (8°) alla prima curva subito dopo lo spegnimento del semaforo.

La top ten è completata dal nostro Danilo Petrucci che, partito dalla quinta casella dello schieramento, ha chiuso in decima posizione la sua gara. Da segnalare la caduta di Jack Miller al ventesimo giro.

Il prossimo appuntamento è per il week end del 15 e 16 agosto con il GP della Repubblica Ceca in programma sul circuito di Brno.

Rimanete connessi !

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1° : "La gara è andata molto bene, ma eravamo praticamente al limite. La verità è che Jorge è migliorato molto durante la gara, e non pensavo che avremmo potuto fare così tanti giri al ritmo di 1'32s. Anche a fine gara abbiamo fatto un 1'32.6, che è un gran tempo ! Abbiamo usato la strategia di attaccare a tre giri dalla fine e credo che sia stata l'ideale per raccogliere la vittoria su questo circuito. Sono anche molto orgoglioso di aver preso la 700° vittoria per Honda ! Questo è un momento molto speciale per tutto il team, dedico questa vittoria a tutta la Honda."

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 2° : "Il secondo posto in MotoGP è sempre un ottimo risultato, perché qui si corre fra i migliori piloti del mondo, lottare per la vittoria e condurre la gara per tanti giri è difficile. Ho spinto molto dall'inizio in ogni punto della pista e probabilmente ho speso più energie di Marc, che mi stava dietro. Quando mi ha attaccato ero molto stanco per reagire in modo efficace, così ho recuperato quattro punti su Vale e perso cinque punti su Marc, ma lui è ancora molto molto indietro in campionato. Sono molto contento per questo risultato arrivato dopo un fine settimana difficile e dopo la caduta di questa mattina. Vediamo cosa succede nella prossima gara."

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 3° : "Ad un certo punto della gara Jorge era davanti mentre io ero quarto, finendo così mi avrebbe preso dodici punti. Ho dovuto spingere al massimo, perché questi punti per il terzo sono più importanti per me che per Dani. Ho dato tutto me stesso ma è stato molto difficile perché questa pista, con questa temperatura e l'umidità è molto esigente; ma sono felice, alla fine, perché è stata una buona gara e ho avuto un buon ritmo. Il problema è la qualifica, facciamo fatica nelle prove, perdiamo un po’ troppo tempo nel trovare un buon setting. Partire dalla terza fila è sempre difficile. Sono partito bene ed ero veloce nei primi giri quindi, se sarei partito dalla seconda fila, sarei rimasto con Marc e Jorge per tutta la gara. Dobbiamo lavorare duro su questo, a partire da Brno."

MOTOGP INDIANAPOLIS 2015 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia