Motomondiale
Carattere

Fanfare a festa per Jorge Lorenzo, dominatore assoluto del GP di Francia. Autore di una gara perfetta, il maiorchino si è imposto dall'inizio alla fine, amministrando il distacco sugli inseguitori ed incrementandolo sul finale fino a 3.820 sec.

Con la vittoria di oggi Lorenzo si lascia definitivamente alle spalle un inizio di stagione sfortunato e conquista la seconda posizione della classifica generale (87 pt.), a ridosso del leader del mondiale nonchè compagno di squadra, Valentino Rossi (102pt.).

Eccellente gara per il pesarese il quale, grazie ad una modifica radicale dell'ultimo minuto, è riuscito ad ottenere la competitività necassaria a lottare per il podio. Valentino è partito dalla settima posizione, ma la sua Yamaha oggi era estremamente stabile ed andava molto forte tanto che, al quarto giro, ha ottenuto il nuovo record della pista (1'32.879) mentre al tredicesimo passaggio, era già in seconda posizione.

Terzo posto per Andrea Dovizioso il quale, dopo aver mantenuto il secondo posto fino al tredicesimo giro, è stato superato da Rossi, ed ha poi chiuso la gara in terza posizione davanti a Marc Marquez.

Gara deludente per il campione del mondo in carica, alle prese con una Honda RC213V penalizzata dal sensibile aumento della temperatura atmosferica. La mancanza di prestazioni ha indotto a forzare Marquez incappando poi in alcuni errori che lo hanno fatto scivolare in sesta posizione alle spalle di Smith, posizione che ha mantenuto fino al ventiduesimo passaggio.

Al giro successivo Marquez ha superato l'avversario ed ha subito ingaggiato uno spettacolare duello con Andrea Iannone, ricco di sorpassi e controsorpassi. Alla fine il pilota Ducati, affannato e ancora dolorante alla spalla sinistra infortunata martedì scorso, si è dovuto accontentare di un quinto posto strameritato.foto valentino rossi podio trofeo le mans 2015

Sesto posto per Bradley Smith seguito dal compagno di squadra Pol Espargaro, mentre Yonni Hernandez e Maverick Vinales finiscono la loro gara rispettivamente all'ottavo e nono posto. Il nostro Danilo Petrucci chiude la top ten con la decima posizione.

Rientro da dimenticare per Dani Pedrosa, caduto durante il secondo giro mentre era in settima posizione. Nessuna conseguenza per lo spagnolo che è subito rientrato in pista, in ultima posizione. Dani ha concluso la sua gara di rientro con un insignificante sedicesimo posto.

Da segnalare anche le cadute di Jack Miller al quattordicesimo giro, Cal Crutchlow al ventunesimo giro, Scott Redding al venticinquesimo ed il ritiro di Aleix Espargaro al ventiseiesimo giro per problemi tecnici.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 1°:"Vincere due gare di fila dopo aver terminato tre Gran Premi al di fuori del podio è un grande contrasto. Questi sono i risultati che mi piacciono, ma bisogna tenere i piedi per terra, perché le cose possono cambiare molto rapidamente e potrei avere cattivi risultati in futuro. Il Mugello è una buona pista per la Yamaha e soprattutto per me, perché è la mia pista preferita, ma Valentino è anche molto veloce lì, quindi chissà cosa succederà. "

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 2°: L'ho vista scura, soprattutto stamattina perchè pensavamo di aver fatto la modifica giusta nel warm up e invece anche lì non è che andavo tanto forte, anzi, ero settimo e non ero veloce. Allora abbiam deciso di rischiare ! Sono contento, siamo stati bravi, il mio team è stato bravissimo perchè abbiamo fatto una modifica che non avevamo mai provato, abbiamo stravolto un pò la moto e una cosa che sulla carta poteva andare bene ma che abbiamo provato a scatola chiusa, abbiamo deciso di rischiare ma è stata la cosa giusta perchè oggi in gara ero veramente veloce : ho fatto il giro veloce, guidavo bene, mi sono divertito, sono riuscito a guadagnare posizioni. Ad un certo punto ci ho provato anche con Jorge ma lui nel week end è stato più bravo, si è preparato meglio e quindi negli ultimi giri era anche un pelino più veloce di me ma va benissimo così ! Avrei firmato col sangue, per questo secondo posto, è un ottimo risulatato per il campionato ! Inoltre mi son proprio divertito perchè andavo come un missile, quest'anno in gara siamo forti, la nostra moto funziona molto bene."

Andrea Dovizioso - Ducati Team 3°: “Sono felice perché è sempre molto importante centrare il podio e quello di oggi è l’ennesima conferma della nostra competitività. Le condizioni erano buone, ma dopo metà gara non sono più riuscito a tenere il passo di Lorenzo. Purtroppo è calato il grip e non ho potuto essere efficace come nella prima parte: pensavo di avere più velocità per arrivare verso fine gara e provare a lottare per la vittoria ma non è stato possibile. E’ la  conferma che ci manca ancora qualcosina e, anche se dobbiamo essere molto soddisfatti di questo ulteriore podio, ci dobbiamo impegnare per migliorare ancora la GP15”.

MOTOGP LE MANS 2015 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia