Motomondiale
Carattere

Derapate, traversi e fumate, questi gli ottimi ingredienti delle due sessioni di qualifica valide per lo schieramento di partenza del GP di Argentina, classe MotoGP. Ancora una volta (la seconda nella stagione in corso) Marc Marquez si aggiudica la poleposition con una prestazione nettamente superiore agli avversari.

Appena una settimana fa Aleix Espargaro aveva dichiarato che Termas de Rio Hondo non sarebbe stato un circuito facile per la Suzuki, a causa del lungo rettilineo. Tuttavia il telaio in alcune parti tecniche del tracciato avrebbe potuto fare la differenza. Il secondo posto in griglia ottenuto oggi è certamente una buona premessa, ma la gara è tutt'altra cosa, staremo a vedere.

Andrea Iannone, alla sua seconda uscita con pneumatico posteriore medio, ha ottenuto il terzo miglior tempo in 1’38”467, a circa sei decimi dall’autore della pole position. Alle spalle del pilota di Vasto, ci sono Cal Crutchlow e Jorge Lorenzo. Con il quinto posto il ventisettenne iberico è il miglior pilota Yamaha in griglia.

Andrea Dovizioso si è dovuto accontentare della seconda fila, con il sesto crono di 1’38”520 mentre la sorpresa della giornata è stato Danilo Petrucci il quale con il settimo crono in 1'38”786 ha ottenuto il suo miglior risultato in MotGP, davanti a Valenti Rossi, solo ottavo. Completano la top ten Maverick Vinales (seconda Suzuki) e Bradley Smith.

Per domani si preannuncia una gara molto difficile perché tutti dovranno gestire la gomma posteriore. Staremo a vedere chi dei 25 partenti ci riuscirà meglio.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Marc Marquez - Repsol Honda Team 1° : "Abbiamo fatto una pole bella, abbiamo usato tre pneumatici posteriori, mi sono divertito molto perchè si scivolava tantissimo. Sono contento ma penso che domani sarà una gara difficile perchè Valentino e Jorge hanno un passo molto buono. Cercherò di stare con loro per fare una bella battaglia."

Aleix Espargaro - Team Suzuki Ecstar 2° : "Sono contento, è stato un turno divertente, non avevamo mai usato tre gomme e la squadra ha fatto un lavoro perfetto. Abbiamo passato l'ultimo giro con l'ultima gomma per mezzo minuto. Quindici minuti di adrenalina sempre al massimo. Fare la pole con Marquez è impossibile, pazzesco il tempo che ha fatto. E' solo sabato ma, per me, per Suzuki e per tutta la squadra è un grande stimolo per continuare a lavorare."

Andrea Iannone - Ducati Team 3° : “Sono contento perché la prima fila era uno dei nostri obiettivi e siamo riusciti a centrarlo, però insieme al mio team dobbiamo ancora cercare di trovare una soluzione per poter sfruttare al meglio la gomma morbida. Abbiamo comunque fatto un buon lavoro, e la mia squadra mi ha aiutato moltissimo questo weekend. Sono riuscito a migliorare e a mettere a posto la mia GP15 turno dopo turno, e questa è una cosa fondamentale. Sicuramente domani sarà importante partire bene e bisognerà cercare di non stressare troppo la gomma posteriore, anche perché noi non abbiamo la mescola extra-hard, e io spero di poter essere lì a lottare con i primi per tutta la gara.”

MOTOGP ARGENTINA 2015 - CLASSIFICA QUALIFICA 1

MOTOGP ARGENTINA 2015 - CLASSIFICA QUALIFICA 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia