Motomondiale
Carattere

E' stata la pioggia finora la grande protagonista del quindicesimo week end di gara del mondiale MotoGP 2017. Nelle due sessioni di qualifica Q1 e Q2 a Motegi, i piloti hanno dovuto fare i conti con un asfalto umido e scivoloso che ha generato numeri da circo e qualche innocua scivolata.

A emergere in questo scenario così difficile è stato un sorprendente Johann Zarco su Yamaha M1 Tech 3: a tre minuti circa dalla chiusura della seconda sessione, il francese si è preso una meritata pole position - la seconda stagionale - vincendo una serratissima contesa con Petrucci. Reduce da una debilitante intossicazione alimentare, il ternano del team OCTO Pramac Racing, si è dunque dovuto accontentare ancora una volta della seconda casella dello schieramento. Domani in gara potrà dire la sua, soprattutto se, come annnciano le previsioni meteo, dovesse piovere.

Entrato in pista con le gomme scolpite, Marc Marquez è subito balzato in testa alla classifica con l'ottimo 1'53.903 registrato al termine del primo giro: 1.7 sec. il vantaggio sul miglior inseguitore (Petrucci). Rientrato ai box, lo spagnolo si è fatto montare le slick, una scelta che si è però rivelata sbagliata. Il leader del mondiale non è più riuscito a migliore il suo tempo, lasciando la pole nelle mani di Zarco. Avendo dominato tre turni di libere su quattro, Marquez resta comunque il grande favorito, se ci mettiamo poi la bella vittoria che l'anno scorso gli consegnò il titolo iridato, il dato e tratto...foto motogp petrucci qualifiche motegi 2017

Tris di spagnoli in seconda fila, con un fenomenale Aleix Espargaro titolare della quarta casella in sella all'Aprilia RS-GP (1'53.947), seguito da Jorge Lorenzo su Ducati Desmosedici GP (1'54.235) e Dani Pedrosa su Honda RC 213v (1'54.342).

Terza fila per Andrea Dovizioso, autore del nono tempo (1'55.064) a ridosso delle due KTM di Smith (7°) e Pol Espargaro (8°). Autore del miglior tempo nelle FP2 bagnate, il forlivese ha evidenziato un buon passo gara in tutte le sessioni di libere: considerato dunque il valore del bottino in palio, domani sarà certamente fra i protagonisiti.

Qualifica da dimenticare per il team Movistar Yamaha MotoGP: Valentino Rossi è entrato in pista con le slick e vi è rimasto fino a cinque minuti dalla fine. E' poi tornato ai box per montare le rain, ma il poco tempo a disposizione non gli è bastato a prendere confidenza con le nuove gomme. Il "Dottore" ha chiuso la sessione in dodicesima posizione (1'57.786) alle spalle di Andrea Iannone (11°) e a 4.3 sec. dal poleman Zarco. Anche nelle libere le due Yamaha ufficiali non sono mai state particolarmente efficaci, Vinales ha addirittura dovuto affrontare la Q1 nella quale non è riuscito a passare il turno, concretizzando dunque solo il quattordicesimo tempo.

Per domani le previsioni annunciano pioggia, ma per avere un quadro più preciso delle condizioni meteo e per fare gli ultimi aggiustamenti alle moto, si attende il warm up delle 9:40 locali. Il via al Gran Premio del Giappone è invece previsto per le ore 14:00 (le 7:00 in Italia) in punto.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Johann Zarco - Monster Yamaha Tech 3 (1°): "Sono molto felice per questa pole. La squadra ha fatto un ottimo lavoro sin dalla FP1. Lì ha piovuto tutto il tempo, e credo di aver migliorato molto il feeling sulla moto. Sono cresciuto in queste condizioni. Per la qualifica, è stato invece un po' diverso, perché la pista si stava asciugando, ma non abbastanza per poter usare le slick. Comunque, sapevo che avrei potuto fare bene e provare ad essere più veloce dei miei avversari in queste condizioni. Ha funzionato e sono felice per questo. Ora, devo sfruttare questa occasione per cercare di rimanere davanti, con la pioggia e senza. Farò il possibile per realizzare il mio sogno di salire sul podio."

Danilo Petrucci - OCTO Pramac Racing (2°): "Non me lo aspettavo, anche perchè prima delle qualifiche c'era molta indecisione viste le condizioni della pista. Non sapevamo quale gomma montare. Siamo stati bravi perchè ci abbiamo azzeccato e sono contento di questo risultato. Sono tornato in prima fila, anche se manco sempre la pole. Però va bene, dopo una settimana passata senza mangiare, mi ha fatto bene. Sull'acqua ancora abbiamo dei problemini da risolvere, non ho molta fiducia sul posteriore e in frenata però sono contento. Per domani dobbiamo fare un bel lavoro."

Marc Marquez - Repsol Honda Team (3°): "Si poteva lottare per la pole ma quando sono rientrato ai box ho deciso di montare le slick per vedere com'era. Domani in queste condizioni capiremo un pò meglio, ma comunque era troppo rischioso oggi. Il passo è buono comunque e sono contento. L'obbiettivo era la prima fila e dunque siamo soddisfatti."

IL PRONOSTICO DI MOTONOTIZIE.IT

  1. Marquez
  2. Dovizioso
  3. Pedrosa
  4. Zarco
  5. Rossi

MOTOGP MOTEGI 2017 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP MOTEGI 2017 - CLASSIFICA Q2

 MOTOGP MOTEGI 2017 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia