Motomondiale
Carattere

Verde, bianco e rosso: in alto il tricolore a Spielberg. Ducati e Dovizioso, il tris è servito ! Battuto il plurititolato Marc Marquez (2°). Terzo posto per Dani Pedrosa, solo settimo Valentino Rossi.

Una gara che rimarrà nelle menti di tutti gli appassionati (ducatisti e non), unica e irripetibile. Un duello così non si vedeva da anni: Dovizioso-Marquez, Marquez-Dovizioso...primo, secondo, secondo, primo. Soprassi e controsorpassi per oltre metà gara e fino all'ultima curva, dove lo spagnolo ha sferrato un disperato attacco finale che è stato prontamente neutralizzato dal vigile ducatista.

Per Andrea si tratta del quattordicesimo successo in carriera, una vittoria costruita con grande impegno che gli vale il passaggio dalla terza alla seconda posizione in classifica generale: con i 25 punti guadagnati oggi, "Dovi" scavalca lo spagnolo Maverick Vinales. Onore al merito naturalmente per Marc Marquez, la sua è stata una performance strepitosa benchè influenzata da evidenti problemi di spinning: ennesima dimostrazione della sua capacità di guidare sopra i problemi. Grande talento il suo !

Gara eccellente anche per Dani Pedrosa, terzo classificato nonostante la partenza dall'ottava casella dello schieramento, e Jorge Lorenzo (4°). In sella alla Desmosedici GP dotata di carenatura "triplano", al via il maiorchino è scattato a fionda dalla terza casella dello schieramento, guadagnando subito la testa della corsa. Jorge è rimasto al comando fino all'undicesima delle ventotto tornate compiute, salvo poi essere superato da Marquez, Dovizioso e dal rimontante Pedrosa.

Gara sottotono per le due Yamaha ufficiali: Maverick Vinales ha concluso la corsa in sesta posizione alle spalle del francese Zarco su M1 Tech3. Valentino Rossi ha invece confermato la settima posizione conquistata ieri in qualifica. Il pesarese era partito bene guadagnando subito il quarto posto provvisorio, ma un errore alla curva uno durante dodicesimo giro, gli è costato tre posizioni che non è più riuscito a recuperare. 

Un'altra gara nell'ombra per Andrea Iannone (Suzuki), undicesimo, preceduto dal finlandese Mika Kallio su KTM Red Bull. Stavolta è andata però peggio a Danilo Petrucci, costretto al ritiro per un inconveniente tecnico alla sua Ducati durante il settimo giro.

Il prossimo appuntamento con il mondiale MotoGP 2017 è fissato per il week end del 27 agosto con il Gran Premio della Gran Bretagna, in programma sul leggendario Circuito di Silverstone. Restate connessi !

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Andrea Dovizioso - Ducati Team 1°: "Sono molto contento per il team e per come abbiamo lavorato perchè questo week end è stato molto difficile. La mia moto ha funzionato benissimo, qui la Ducati è stata fantastica e devo dire grazie al team. La battaglia è stata davvero molto bella, siamo riusciti a gestire la gara io e Marc, anche per le gomme. La cosa peggiore è avere Marc dietro all'ultima curva: lui ha aperto l'acceleratore prima di me, quindi sapevo che ci avrebbe provato, ma io non ho frenato. Gli ho dato la possibilità di superarmi però sono riuscito a fermare la moto...ero molto, molto veloce. Sono molto contento ma è stata molto difficile. Questa è la terza vittoria stagionale ed è davvero molto bello."

Marc Marquez - Repsol Honda Team 2°: "Onestamente ero al limite, ho spinto tantissimo ! Ieri, con la temperatura più bassa, mi sentivo molto meglio, oggi invece faceva più caldo e fin dall'inizio ho sentito che la gomma posteriore era costantemente al limite. Ho cercato di gestirla bene ma durante gli ultimi giri ho faticato tantissimo, soprattutto sul limite della gomma che perdeva un pochino contatto e mi faceva perdere il posteriore. Ad ogni modo ci ho provato, all'ultima curva ero completamente al limite, ma va bene così. Questa è la MotoGP, questo è lo spettacolo, ci abbiamo provato, non è stato possibile ma la prossima volta ci riproveremo."

Dani Pedrosa - Repsol Honda Team 3°: "Nel complesso è stato un week end difficile e ho faticato parecchio, ho dovuto fare anche il Q1, quindi non una buona condizione di partenza. Mi sono preso il mio tempo all'inizio, ho faticato un pochino nel riscaldare le gomme e non mi sono sentito a mio agio nei primi giri, ma poi ho ritrovato il ritmo e sono riuscito a recuperare, ho fatto qualeche bel sorpasso beneficiando di qualche errore altrui e poi ho lottato con Lorenzo per il terzo posto. E' stato bello perchè verso la fine stavo rimontando e loro si pizzicavano a vicenda quindi sono riuscito a recuperare ma c'era tantissimo spinning per me sul posteriore e non avevo più spinta alla fine e ho perso contatto. Sono molto fiero del mio team e di mestesso per questa gara perchè è stato un week end davvero molto duro e raggiungere il podio alla fine è un gran risultato."

MOTOGP GRAN PREMIO D'AUSTRIA  2017 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia