Motomondiale
Carattere

Ducati Team MotoGP 2014Con la presentazione alla stampa del rinnovato Team MotoGP per la stagione 2014, Ducati è pronta ad affrontare una nuova sfida Open. L'incontro è avvenuto all'Audi Forum di Monaco di Baviera, presenti i due piloti Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow nonchè l'ing. Gigi Dall'Igna, fautore del passaggio della scuderia italiana alla nuova classe Open.

Di seguito riportiamo le dichiarazioni di manager e piloti durante la conferenza stampa, tutti soddisfatti del lavoro svolto durante la pausa invernale e ottimisti riguardo alla stagione che prenderà il via il 23 Marzo da Losail con il GP del Qatar, come previsto dal calendario MotoGP.

Claudio Domenicali - Amministratore Delegato Ducati Motor Holding

“Venire a lavorare in Ducati Corse è, probabilmente, la sfida più importante della mia vita: lavorare in MotoGP ed essere Direttore Generale per uno dei più famosi e prestigiosi produttori del mondo, Ducati, è un traguardo significativo ma anche una responsabilità notevole. Sono estremamente orgoglioso della scelta che ho fatto e altrettanto motivato dai primi risultati che abbiamo ottenuto nei due test di Sepang e a Phillip Island. Al momento la cosa più importante è proseguire con lo sviluppo della moto, e le scelte che abbiamo fatto ci permetteranno di andare avanti e di crescere. Siamo molto soddisfatti dei tempi sul giro ottenuti negli ultimi test, ma anche della costanza del rendimento, confortati anche dai commenti dei nostri piloti. Ducati ha ridotto significativamente il gap rispetto ai concorrenti e siamo fiduciosi di poter fare ulteriori passi avanti durante la stagione”.

Paolo Ciabatti - Direttore Sportivo Ducati Corse

“Dopo tre stagioni difficili ed avare di risultati, i cambiamenti organizzativi che abbiamo apportato alla nostra struttura per questa stagione stanno dando i primi frutti. Tutto il Ducati Team è molto motivato ed unito, e i risultati confortanti che abbiamo ottenuto negli ultimi test ci fanno ben sperare per il campionato che sta per iniziare. Sappiamo che ci aspetta ancora molto lavoro per riuscire a ridurre ulteriormente il gap che ci separa dai primi, ma siamo convinti di aver fatto le scelte giuste e quindi siamo molto fiduciosi”.

Andrea Dovizioso - Rider Ducati MotoGP

“Sono molto contento di come sono andati i test pre-stagione perché siamo riusciti a migliorare più del previsto, e questo mi dà molto fiducia. Grazie al lavoro di Gigi, e facendo qualche cambiamento del bilanciamento, ora la moto è più gestibile, funziona meglio e siamo riusciti con queste modifiche ad ottenere i tempi che abbiamo fatto negli ultimi test. Losail è una pista molto difficile ma credo che saremo abbastanza competitivi, anche se abbiamo ancora qualche dubbio sul nostro passo in gara effettivo. In ogni caso abbiamo decisamente ridotto il gap rispetto allo scorso anno ed oggi siamo molto più competitivi. Sicuramente dobbiamo ancora migliorare per arrivare alle posizioni che vogliamo raggiungere, però credo che nella prima gara riusciremo a partire più vicini ai primi.”

Cal Crutchlow - Rider Ducati MotoGP

“Non vedo l’ora di iniziare la stagione in Qatar, e credo che sarà una buona gara per noi. Ho lavorato molto bene con la mia nuova squadra, e soprattutto in Australia sono rimasto molto soddisfatto. Dobbiamo ancora provare diverse soluzioni sulla mia moto, ma credo che siamo già ad un buon punto. Forse saremo un po’ svantaggiati a Losail perché non abbiamo provato su questa pista, ma sicuramente darò il 100% in gara.”

LA NUOVA DESMOSEDICI GP14

Regina della giornata la nuova Ducati Desmosedici GP14 con livrea definitiva, svelata in serata all’Audi Zentrum di Eching. La grafica della nuova Desmosedici appare più leggera rispetto alle a quella delle versioni precedenti, grazie alla maggiore presenza di bianco. Tecnicamente la MotoGP di Borgo Panigale è stata migliorata ma non è stata stravolta nella sostanza.

La moto è spinta dal quattro cilindri a V di 90° raffreddato a liquido con comando distribuzione desmodromico a cascata d’ingranaggi capace di erogare oltre 235CV, l'alimentazione Magneti Marelli è a doppio iniettore controllata dal nuovo sistema EVO-2-TCF (Throttle Control and Feedback). Il tutto viene gestito dalla nuova centralina unica Magneti Marelli come stabilito dal nuovo regolamento "Open".

Le sospensioni sono le Öhlins TTX-TR (realizzate dalla casa svedese esclusivamente per l'impiego in MotoGP) con forcella a steli rovesciati da 48mm all'avantreno, mentre al retrotreno lavora un monoammortizzatore, mentre l'impianto frenante è affidato a Brembo che ha fornito come da regolamento una coppia di dischi in carbonio da 320 mm di diametro.

GALLERIA FOTOGRAFICA

mt_gallery: Team Ducati MotoGP 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia