Motomondiale
Carattere

Terza vittoria stagionale per Maverick Vinales, secondo posto per Johann Zarco, terzo per Dani Pedrosa. Dovizioso chiude in quarta posizione, Lorenzo in sesta. Rossi "out" all'ultimo giro.

Con un sorpasso chirurgico, il "dottore" infilava al 23° passaggio un indemoniato Maverick Vinales, in testa sin dalla settima delle ventotto tornate previste: pubblico in visibilio ! Valentino tentava subito di allungare sul compagno di squadra, ma questi non cedeva neanche di un centimetro e, all'ultimo giro, complice un errore del pesarese alla curva sei, si portava nuovamente in testa.

Rossi cercava subito di recuperare la posizione perduta, ma poche curve prima del traguardo, la sua corsa finiva clamorosamente nella ghiaia della curva nove, tradito dal posteriore della sua M1. Pochi istanti dopo Vinales esultava già per il terzo meritatissimo successo stagionale, apponendo la propria firma sulla vittoria numero 500 della casa di Iwata. Sarebbe stato un dominio totale se Rossi non fosse caduto ! Peccato, anche perchè quello di oggi poteva essere un finale da antologia, ma soprattutto perchè con questo zero - il primo stagionale -, Valentino perde la leadership del campionato e scivola in terza posizione (62 pt.) preceduto dal compagno di squadra, che di punti ora ne ha 85, e da Pedrosa (68 pt.).

Ma tornando a quanto successo in gara: a raccogliere il testimone lasciato da Valentino era il francese Johann Zarco, capace di estasiare il pubblico di casa, guidando la classifica per i primi sei giri e resistendo agli attacchi di Rossi nei successivi sedici. Per lui si tratta del primo podio in carriera nella top class, il bravo è quindi d'obbligo ! Altrettanto bravo è stato Dani Pedrosa, terzo classificato, dopo una incredibile rimonta dalla 13ma posizione. Per il catalano della Honda, il podio si è concretizzato al 18° giro, quando Marc Marquez - quarto sino a quel momento - è scivolato. Già perchè, anche per il campione del mondo in carica questo GP di Francia è stato disastroso. Per lui, titolare ora del quarto posto in classifica generale (58 pt.), si tratta del secondo zero stagionale. Ma il campionato ancora è lungo e recuperare per uno come lui non è certamente un'impresa impossibile.

Gara positiva invece per il Ducati Team, con Dovizioso quarto e Lorenzo sesto dietro a Crutchlow. Onore al merito per Jorge, che al via partiva dalla 16ma casella dello schieramento. Il risultato ottenuto oggi cancella tutte le difficoltà manifestate nelle libere e in qualifica, ma il distacco da Vinales è ancora troppo pesante, ben 24", e Jorge dovrà lavorare sodo per cercare di ridurlo. Alle spalle del maiorchino troviamo invece il tedesco Folger (7°) seguito da Miller (8°), Baz (9°) e Iannone che chiude la top ten, mentre ad occupare la quindicesima (ultima) posizione c'è il pilota francese del BSB, nonchè campione del mondo 2014 di Superbike, Sylvain Guintoli, nelle vesti di sostituo dell'infortunato Alex Rins.

Oltre a Rossi e Marquez non hanno visto la bandiera a scacchi Bautista - caduto senza conseguenze fisiche durante il primo giro -, Barbera, Redding, A. Espargarò, Abraham e Petrucci.

Il prossimo appuntamento con il mondiale MotoGP 2017, è fissato per il week end del 4 giugno con il Gran Premio d'Italia in programma sul circuito toscano del Mugello.

MOTOGP GRAN PREMIO DI FRANCIA 2017 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia