Motomondiale
Carattere

Marc Marquez vince per la quinta volta consecutiva il GP delle Americhe. Secondo posto per Valentino Rossi, terzo per Dani Pedrosa. Clamoroso K.O. di Maverick Vinales al secondo giro. Sesto posto per Andrea Dovizioso, nono per Jorge Lorenzo.

Tutto come da programma, pronti via ed eccole lì le due Honda, subito al comando. A guidare il serpentone di moto non è però il poleman Marc Marquez, ma il compagno di squadra Dani Pedrosa, desideroso di riscatto per lo zero rimediato in Argentina. Veloce si, ma non abbastanza da staccare il compagno di squadra, tant'è che il catalano viene superato dal campione del mondo in carica all'ottavo giro.

Nelle sei tornate successive Dani cerca di reagire - fra i due c'è qualche scambio di posizione -, poi il calo delle gomme lo costringe a rallentare. Alle sue spalle intanto un furioso Valentino Rossi, cerca di rimediare a una penalizzazione di tre decimi infertagli dalla Race Direction.

Il motivo: durante la bagarre con Zarco, al settimo giro, i due sono entrati in contatto. Ad avere la peggio è stato "il Dottore" che ha dovuto tagliare una variante per non finire a terra. Al rientro in pista il pesarese, che aveva guadagnato qualche metro, non ha rallentato ed è quindi stato penalizzato.

Al diciannovesimo dei ventuno giri previsti, Valentino riesce finalmente a superare Pedrosa e a guadagnare quel margine utile a consolidare la piazza d'onore alle spalle di Marc Marquez, vincitore con tre secondi di vantaggio sul pesarese. Un risultato importante per Valentino che con 56 punti guida ora la classifica iridata, visto che il compagno di squadra Maverick Vinales è volato a terra al secondo giro. Per lui nessun danno fisico, ma certamente un pò di amarezza visto che ora si ritrova ad inseguire.

Ad Austin le Honda volano, a dimostrarlo è anche l'ottimo risultato di Cal Crutchlow, quarto classificato alle spalle di Pedrosa (3°), e autore di una strepitosa rimonta dalla nona casella dello schieramento. A chiudere la top five tocca invece ancora una volta a Johann Zarco. Visti i "numeri" fatti finora dal francese, per lui immaginiamo un futuro non troppo lontano in una squadra ufficiale. Ma è ancora presto per dirlo...il campionato è molto lungo.

Per quanto riguarda le rosse di Borgo Panigale, la migliore è stata ancora una volta quella di Andrea Dovizioso, sesto classificato davanti a Iannone (miglior suzukista) e Danilo Petrucci. Scattato dalla tredicesima casella dello schieramento, il ternano è riuscito a guadagnare cinque posizioni e a superare, al penultimo giro, anche Jorge Lorenzo (9°).

Oltre a Maverick Vinales, non hanno visto il traguardo: Sam Lowes, Pol Espargaro appiedato dalla sua KTM al nono giro, Loris Baz e Karel Abraham.  

Il prossimo appuntamento con il mondiale MotoGP 2017, è fissato per il week end del 7 maggio con il Gran Premio di Spagna in programma sul circuito andaluso di Jerez de la Frontera.

MOTOGP GRAN PREMIO DELLE AMERICHE 2017 - CLASSIFICA GARA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia