Motomondiale
Carattere

Marc Marquez conquista la prima pole position stagionale (la 66esima in carriera) sull'asfalto bagnato di Termas de Rio Hondo, davanti a Karl Abraham (2°) e Cal Crutchlow (3°). Sesto tempo per il dominatore delle FP1 e 2 (asciutte) Maverick Vinales.

Se il week end argentino si è mostrato insolito e avverso sin dall'inizio per la maggior parte dei top rider, l'arrivo stamattina della pioggia non ha certo migliorato la situazione.

L'acqua ha fatto irruzione sul circuito pochi minuti dopo l’inizio della FP3, e costretto i piloti ad affrontare tutti e quattro i turni in programma con le gomme rain. Nelle sessioni Q1 e Q2 decisive per lo schieramento di partenza, la pioggia ha smesso di cadere e la pista si è via via asciugata. Ad intascare l'ennesima partenza dalla prima casella dello schieramento, che vedrà 23 piloti contendersi la vittoria di questo secondo round stagionale, è stato per la quarta volta consecutiva il campione del mondo in carica Marc Marquez, unico pilota in grado di scendere sotto il muro dell'1'48 (1’47”512).

Aveva già sorpreso ieri concludendo le FP1 e 2 rispettivamente in quinta e terza piazza, e lo ha rifatto oggi firmando il secondo miglior tempo in qualifica. Stiamo parlando del pilota ceco Karel Abraham, che sul tracciato argentino riesce a esprimere al meglio le sue capacità ed a sfruttare bene il potenziale della Desmosedici allestita dal team Aspar.

Terzo tempo per il britannico Cal Crutchlow, mentre in quarta posizione (+1.396) troviamo il primo pilota tricolore, nonché secondo ducatista in griglia di partenza, Danilo Petrucci. A giudicare dai risultati ottenuti finora a "Termas", il ternano sembra avere tutte le carte in regola per fare una buona gara con qualsiasi condizione meteo. Staremo a vedere.

A chiudere la top five troviamo invece Dani Pedrosa (+1.496), che precede il protagonista del venerdì argentino Maverick Vinales incredibilmente in ritardo (+1.706) dal poleman Marquez. Costretto a passare dalla Q1 che ha concluso al primo posto in classifica, Valentino Rossi aprirà invece la terza fila (settima casella), affiancato dallo spagnolo Aleix Espargaro (primo pilota Aprilia) e dal francese del team Reale Avintia Racing, Loris Baz (9°).

Chiude la top ten Alvaro Bautista, mentre ne restano fuori Andrea Iannone (12°), Andrea Dovizioso (13°) e Jorge Lorenzo (16°). Disastrosa la giornata dei due ducatisti: entrambi non hanno avuto la possibilità di migliorare i tempi ottenuti ieri e hanno quindi dovuto affrontare la Q1 in programma nel primo pomeriggio.

Dovizioso ha fatto segnare subito un ottimo tempo, ma è stato superato da Rossi e poi da Pedrosa negli ultimi secondi della sessione ed ha quindi terminato al terzo posto, senza riuscire ad accedere alle Q2 per 67 millesimi di secondo.

L'appuntamento con il GP d'Argentina (leggi i risultati) è fissato per domani alle ore 16:00 locali (le 21:00 italiane).

IL PRONOSTICO DI MOTONOTIZIE.IT

  1. Marquez
  2. Vinales
  3. Bautista
  4. Rossi
  5. Petrucci

MOTOGP ARGENTINA 2017 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP ARGENTINA 2017 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP QATAR 2017 - GRIGLIA DI PARTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

 

 

 

CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia