Motomondiale
Carattere

E' una partenza sprint quella del Ducati Team al Sepang International Circuit, scenario quest'oggi (ma anche domani e dopodomani) del primo test ufficiale IRTA 2017. I piloti sono scesi in pista alle ore 10:00 locali in punto (le 3:00 in Italia), agevolati dal meteo favorevole.

Alla 26esima tornata delle 33 compiute, il "super" test rider Casey Stoner era già al comando della classifica provvisoria, con un tempo che nessuno è riuscito a replicare - 1'59"681 - poco più alto del best lap (1'59"580) registrato da Jorge Lorenzo esattamente un anno fa con la Yamaha.

Ma l'ottimo crono del "canguro" non è l'unico motivo di gioia ai box Ducati, a far sorridere gli uomini in rosso è infatti anche Andrea Dovizioso, unico altro pilota insieme a Stoner, in grado di scendere sotto il muro dei due minuti. In affanno invece Jorge Lorenzo che chiude la giornata con il diciassettesimo tempo ad oltre 1.6 secondi dai compagni di team. Il maiorchino si è dovuto confrontare con una moto che, sul veloce circuito malese, richiede una guida molto diversa rispetto alla Yamaha che ha guidato per tanti anni. Per lui si prospetta quindi un lavoro di adattamento, più lungo del previsto.

In terza posizione, a 0.447 sec. dal leader della classifica, troviamo invece Maverick Vinales, che in sella alla YZR-M1 sembra già a suo agio. A mettere in risalto l'ottimo feeling tra lo spagnolo e la moto giapponese, è soprattutto il buon passo registrato nei 55 giri di pista effettuati. Un ottimo esordio è anche quello di Alvaro Bautista, che alla prima uscita stagionale con la Ducati del team Aspar, è riuscito ad ottenere il quarto miglior tempo, a un soffio dalla Yamaha ufficiale del connazionale.foto vinales yamaha motogp test sepang 2017

A chiudere la top five è invece Andrea Iannone, che in questa prima giornata si è semplicemente dedicato a macinare chilometri (45 giri di pista) utili a prendere confidenza con la nuova GSX-RR. Nei prossimi due giorni, lavorerà insieme al suo team per adattare la moto alle proprie esigenze di guida.

Alle spalle del pilota di Vasto, staccata di soli otto decimi, troviamo la LCR Honda di Cal Chrutchlow che precede la Yamaha Tech3 del debuttante Jonas Folger. Chiude con l'ottavo tempo (2'00"695) invece il nove volte iridato Valentino Rossi, soddisfatto della M1 2017 a fine giornata, nonostante il secondo abbondante di ritardo dal leader della classifica. Nei prossimi due giorni sia lui che il compagno di squadra Vinales, proverannno un telaio diverso e cercheranno di migliorare il setup della moto.

Completano la top ten il campione del mondo in carica, Marc Marquez (nono a quattro decimi da Rossi) ed Hector Barbera su Ducati Avintia. Petrucci firma l'undicesimo tempo, davanti al compagno di squadra Redding e allo spagnolo Dani Pedrosa, mentre per scorgere la prima delle due Aprilia dobbiamo allungare lo sguardo fino alla quindicesima posizione, occupata dall'ex suzukista Aleix Espargaro. Il sedicesimo tempo (2'01"338) è invece del fratello Pol, in sella alla debuttante KTM del team Red Bull Factory Racing.

Alle ore 16:00 locali, ovvero a due dalla fine del test, è iniziato a piovere. Qualcuno è tornato in pista con le rain, ma nessuno è riuscito a migliorare i tempi. Domani alle ore 10:00 locali (le 3:00 in Italia), il via alla seconda giornata di test.

CLASSIFICA GIORNO 1 MOTOGP OFFICIAL TEST SEPANG 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

02 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia