Motomondiale
Carattere

Pole position e nuovo record della pista per Jorge Lorenzo che ha firmato davanti al pubblico di casa uno stratosferico 1’29”401, al culmine di un giro perfetto.

Velocissimo sin dal primo turno di libere chiuso in testa alla classifica, il numero novantanove sembra intenzionato a concludere in bellezza la stagione, ma soprattutto la sua avventura con il Team Movistar Yamaha MotoGP con il quale ha corso le ultime nove stagioni. Martedì prossimo infatti il maiorchino salirà per la prima volta in sella alla Ducati che guiderà per i prossimi due anni.

Alle sue spalle il neo-campione del mondo Marc Marquez, protagonista assoluto nelle FP3 e 4. Il "cabroncito" non è riuscito a contrastare la verve del connazionale e si è quindi dovuto accontentare della seconda casella dello schieramento di partenza, ma domani sarà certamente fra i grandi protagonisti della gara su un circuito che lo ha visto trionfare due volte negli ultimi cinque anni.

Dopo aver registrato il secondo tempo nella FP2, Valentino Rossi ha iniziato a faticare molto, tant'è che ha chiuso le FP2 e 3 rispettivamente in ottava e nona posizione. Solo a partire dalla FP4 il pesarese ha visto un pò di luce in fondo al tunnel. Le modifiche effettuate alla sua M1, subito dopo il terzo turno di libere, hanno portato i benefici sperati, ma il Ricardo Tormo di Valencia resta uno dei circuiti più difficili per lui (l'ultima vittoria risale al 2004). Valentino si è comunque guadagnato la partenza dalla prima fila che su un circuito che non concede facili sorpassi può fare la differenza.

foto valentino rossi impennata motogp qualifiche valencia 2016

Ad aprire la seconda fila sarà invece Maverick Vinales - molto veloce nelle libere - seguito da Andrea Dovizioso in sella alla Ducati Desmosedici GP. Essendo la moto meno agile del lotto, la rossa di Borgo Panigale soffre parecchio sul tortuoso e lento circuito di Cheste, pertanto non sarà facile vedere il forlivese sul podio. Stando ai risultati delle libere, lo sarà ancor meno per il compagno di squadra Andrea Iannone, che dovrà partire dalla settima casella dello schieramento davanti al rientrante Dani Pedrosa.

Dopo aver chiuso in testa a tutti la Q1, Cal Crutchlow non è riuscito a migliorare il suo tempo. A poco più di cinque minuti dalla fine della Q2, il britannico del team LCR Honda di Lucio Cecchinello è scivolato senza conseguenze fisiche, ed ha concluso in undicesima posizione la sua sessione, davanti al ternano Danilo Petrucci.

Caduta anche per Alvaro Bautista che domani scatterà in sella alla Aprilia RS-GP con livrea celebrativa "RED" (associazione impegnata da anni nella lotta contro malattie come AIDS, Tubercolosi e Malaria), dalla diciottesima casella dello schieramento di partenza, alle spalle del compagno di squadra Stefan Bradl.

Domani mattina alle ore 14:00 in punto, il via al Gran Premio della Comunità Valenciana, ultimo appuntamento del mondiale MotoGP 2016.

IL PRONOSTICO DI MOTONOTIZIE.IT

  1. Lorenzo
  2. Marquez
  3. Rossi
  4. Vinales
  5. Dovizioso

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Jorge Lorenzo - Movistar Yamaha MotoGP 1°: "Non riesco mai a capire come riusciamo ad andare così forte in qualifica, perchè spingi allo stesso modo nelle libere, ma non puoi andare forte. Arriva la qualifica e tutti fanno un giro incredibile, non solo io, anche Marquez e Valentino. Negli ultimi due giri sembrava quasi impossibile fare un giro perfetto, perchè 1'29"4 qua è stratosferico. Se non fossi andato lungo alla curva 4 avrei potuto migliorare ancora un pelino."

Marc Marquez - Repsol Honda Team 2°: "Il mio primo piano era quello di usare solo due pneumatici, ma con il primo mi sono ritrovato Iannone in mezzo alla pista. Penso che non mi abbia visto, ma ho docuto abortire il giro, che comunque era buono. Così ho dovuto cambiare il piano e usare tre pneumatici. Ho provato a fare la pole, ma oggi Jorge ha fatto un giro incredibile, era più veloce di noi. Comunque va bene lo stesso, sono in prima fila e proverò in gara a stare con le Yamaha."

Valentino Rossi - Movistar Yamaha MotoGP 3°: "Questa pista di solito per me è molto difficile, ieri è stata una giornata complicata e anche stamattina non ero tanto veloce. Nel pomeriggio però mi sono trovato meglio, siamo riusciti a mettere a posto un pò la moto, ed è anche molto importante perchè qui è difficilissimo superare. Quindi cercare di partire davanti e di fare una buona partenza è fondamentale. C'è ancora tanto da lavorare, perchè sia Marquez che Lorenzo sono più veloci e dietro di me ci sono tanti che hanno un buon passo, quindi spero di essere abbastanza veloce domani per lottare per il podio."

MOTOGP VALENCIA 2016 - CLASSIFICA Q1

MOTOGP VALENCIA 2016 - CLASSIFICA Q2

MOTOGP VALENCIA 2016 - GRIGLIA DI PARTENZA 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Iscriviti alle nostre pagine social

facebook twitter google plus youtube

banner motogp CALENDARIO CAMPIONATO 2017

26 marzo - GP del Qatar - Losail

09 aprile - GP di Argentina - Río Hondo

23 aprile - GP d'America - Austin

07 maggio - GP di Spagna - Jerez

21 maggio - GP di Francia - Le Mans

04 giugno - GP d'Italia - Mugello

11 giugno - GP della Catalogna - Barcellona

25 giugno - GP d'Olanda - Assen

16 luglio - GP di Germania - Sachsenring

06 agosto - GP della Repubblica Ceca - Brno

13 agosto - GP d'Austria - Spielberg

27 agosto - GP d'Inghilterra - Silverstone

 10 settembre - GP di San Marino - Misano

24 settembre - GP di Spagna - Aragón

15 ottobre - GP del Giappone - Motegi

22 ottobre - GP d'Australia - Phillip Island

29 ottobre - GP della Malesia - Sepang

12 novembre - GP de la Comunitat Valenciana - Valencia