Curiosità
Carattere

Prendete un'Ape Car Piaggio, costruitele un roll-bar e montatevi sopra il motore di una moto da 600cc in su, sostituite i freni a tamburo originali con una terna di efficaci freni a disco e completate il tutto con delle sospensioni regolabili. Vi ritroverete con un bolide da 300kg di peso per 100 e passa CV sotto le chiappe, pronto a stamparvi il sorriso in faccia ad ogni sgasata.

Se poi avete velleità agonistiche, potete passarvi lo sfizio iscrivendovi al Campionato Ape-Cross organizzato da A.P.E, acronimo di Ape Proto Evolution, e regolamentato dalla Lega Nazionale Automobilismo Uisp con un occhio di riguardo alla sicurezza di piloti e spettatori. Cinque le categorie ammesse, così suddivise a seconda del livello di elaborazione dei mezzi :

  • L1 (motore Ape elaborazione limitata)
  • A1 (motore Ape elaborazione libera)
  • A2 (motore moto fino 450cc)
  • A3 (motore moto sopra 450cc)
  • A4 (motore auto)

Sette le gare in calendario che si svolgono perlopiù su tracciati con fondo in terra, sterrato o misto sterrato/asfalto, per questo motivo i prototipi schierati al via sono dotati di pneumatici semitassellati o tassellati di derivazione quad che, in caso di gare su neve o ghiaccio, possono essere sostituiti con coperture chiodate.ape car piaggio racing automotoracing 2016 aprilia rsv 1000

Durante la nostra visita all’Automotoracing 2016, abbiamo avuto modo di assistere alle spettacolari "driftate" di alcune Api Car Piaggio preparate per il Campionato Ape-Cross cat. A3. Mezzi davvero incredibili in quanto a cura, qualità costruttiva e prestazioni. Gli esemplari che abbiamo visto in azione erano equipaggiati con motori Honda CBR/Hornet 600, Aprilia RSV1000 e Suzuki GSF, noti per l'elevata affidabilità meccanica. motore aprilia rsv1000 ape car piaggio racing automotoracing 2016 001

Per rendere l'idea di quanto siano performanti e divertenti questi mezzi, godetevi il breve video che abbiamo girato sabato 13 febbraio durante la kermesse torinese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA